bannerone pagina atterraggio

No, una traduzione non vale l’altra!

Lo abbiamo verificato tutti, ogni volta che ci è capitato di leggere, anche solo per diletto, traduzioni fatte da editori diversi, dello stesso libro straniero.
A maggior ragione vale nel caso della normativa tecnica, dove, a parte lo stile, una sfumatura nella traduzione può cambiare l’interpretazione di una prescrizione di legge.

Nel trasporto di merci pericolose, come noto, i manuali che disciplinano le diverse modalità di trasporto, derivano dallo stesso Regolamento ONU (Orange Book), del quale mantengono non solo l’impostazione, ma anche la struttura delle frasi e del vocabolario tecnico, al punto che interi paragrafi dei diversi manuali, sono uno la fotocopia dell’altro. Il vantaggio è quello di poter passare da una modalità all'altra orientandosi immediatamente nel testo.

Premesso questo, facciamo un'altra precisazione: le traduzioni tecniche di uno stesso testo possono essere anche molto diverse tra loro.
L’unicità e l’accuratezza della nostra dipendono dal fatto che traduciamo utilizzando come riferimento sia il testo in inglese che in francese, poiché pur essendo la versione inglese quella più utilizzata, la lingua francese ha un vocabolario più ampio, con un livello di dettaglio superiore ed una costruzione delle frasi più simile all'italiano, che consente di rendere più precisi i concetti del linguaggio un po’ ostico, dell’ADR.
Quindi, non ci può essere una traduzione italiana dell'ADR uguale all'altra, perchè è impossibile che due traduttori differenti decidano di ricorrere all'inglese o al francese esattamente negli stessi punti del testo.

Da ciò deriva che l'uniformità di impostazione e di linguaggio, di cui parlavamo sopra, fortemente voluta dai Comitati Tecnici che producono i testi ufficiali - e che per ottenerla, lavorano con riunioni congiunte (Joint Meeting ADR/RID/ADN) - può essere mantenuta, solo a patto che le traduzioni siano fatte dallo stesso gruppo di lavoro.

ARS Edizioni informatiche è l’unico Editore a tradurre in italiano:
ADR, RID, ADN ed IMDG

Alla loro realizzazione lavora, dal 2005, lo stesso gruppo di traduttori, estremamente specializzati nel settore del trasporto delle merci perci pericolose, proprio per mantenere quella omogeneità raggiunta nei testi ufficiali, di cui si parlava sopra.

A dare questa impostazione alle nostre traduzioni è stato l’Ing Sergio Benassai che ha collaborato per 40 anni con i vari gruppi tecnici internazionali di lavoro, nel ruolo di rappresentante italiano al WP15 e presiedendo il Committee (e, successivamente il SubCommittee) of Experts ONU on the transport of dangerous goods, e svolgendo il ruolo, alternativamente, di Chairman e ViceChairman del Committee of Experts ONU on the transport of dangerous goods and GHS.

Le traduzioni di ARS, fatte sotto la sua supervisione, in particolare quella dell’ADR, sono state utilizzate per fini istituzionali, sia dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (pubblicate in Gazzetta e sul sito del Ministero) che dalla Comunità Europea.

CON L’EDIZIONE 2021, l’ADR ed il RID di ARS SI FANNO IN 3 !!!

CON L'EDIZIONE 2021 ARS VUOLE OFFRIRE NON SOLO AUTOREVOLEZZA, MA ANCHE MAGGIORE PRATICITA' NELL' UTILIZZO DEI SUOI TESTI

Acquistando l'ADR (o il RID) 2021 riceverete:

adr e rid banner

 

Testo cartaceo: 
imprescindibile ed obbligatorio per superare l’esame e/o da tenere in ufficio. Nell'edizione 2021 si sdoppia in 2 volumi, per rendere più agile la consultazione, potendo tenere aperto il volume con la tabella A (o B) e cercare i rimandi nell'altro.

pdf 100
Versione PDF scaricabile:

da portarsi sempre dietro su tablet, e funzionante anche offline;
lente 100
DGinfo ADR, Database delle merci consultabile online:

da consultare in ogni occasione - anche in visita dai clienti- e che permette anche di fare la scheda multimodale elettronica

La sottoscrizione ad una delle due offerte valide fino al 22 settembre 2020:

   PACCHETTO AGGIORNAMENTO "traduzione ADR o RID 2021 + Guida novità + Corso" 

oppure 

   CAMPAGNA ABBONAMENTI a ORANGENEWS 2021  

vi consentirà di ricevere le traduzioni di ADR o RID nella triplice versione + la nuova Guida e di partecipare al Webinar multimodale sulle novità 2021

Webinar di PRESENTAZIONE DELLE NOVITA’ 2021.
Parola d'ordine: competenza e specializzazione

Nel mondo delle merci pericolose (esattamente come in tutte le altre discipline) non esistono i tuttologi, ma esperti qualificati con specializzazioni verticali.
Per trasmettere e formare competenze e per fornire i migliori approfondimenti e spiegazioni della norma, ARS Edizioni si avvale di gruppo di esperti, ognuno con la sua specializzazione.

ALLA PRESENTAZIONE DELLE NOVITÀ DELL’EDIZIONE 2021 SARANNO PRESENTI COME RELATORI:

fiordi cioce adamo proietti

ANGELO FIORDI
Esperto ADR e REACH

FRANCO CIOCE
Esperto Qualificato in radioprotezione e trasporto di materiale radioattivo

GIOVANNI ADAMO
Esperto IMDG – RID – Cisterne ADR

GIANLUCA PROIETTI
Esperto di trasporto aereo ed Istruttore IATA

FAI CONOSCENZA CON I NOSTRI ESPERTI:
GUARDA I WEBINAR GRATUITI REALIZZATI PER I CONSULENTI SICUREZZA TRASPORTI

sono disponibili gratuitamente sul nostro canale YOUTUBE i webinar realizzati da ARS Edizioni informatiche come forma di adesione al programma di solidarietà digitale lanciato negli ultimi mesi per l'emergenza COVID. Iscrivetevi al nostro canale YOUTUBE per rimanere sempre aggiornati.

I nostri webinar gratuiti sono vere e proprie lezioni, tenute dagli stessi professionisti che svolgono per ARS i webinar e le docenze in aula, selezionati per il loro alto livello di competenza.

Linkguarda il video

Linkla spedizione intermodale di merci pericolose in quantità limitata    

Linkguarda il video

LinkTrasporto merci pericolose: l’esenzione 1.1.3.6

Linkguarda il video  

LinkLinkSpedizione e trasporto di colli esenti della Classe 7 (materiale radioattivo)

Linkguarda il video

LinkSpedizione di batterie al litio (singole, in dispositivi, in veicoli)

Linkguarda il video

LinkInformativa su Batterie al Litio per Via Aerea Section II

Linkguarda il video

LinkLa Shipper´s Declaration per trasporto aereo di merci pericolose

Linkguarda il video

LinkNotifica delle SVHC Substances of Concern In Products: il portale ECHA “SCIP"